Con la 7ma edizione Intreccincantiere unisce mercato e formazione

Con la 7ma edizione Intreccincantiere unisce mercato e formazione

Offrire il punto di incontro tra la manifattura e le scuole di moda. E, ancor di più, avvicinare mercato e formazione. La settima edizione di Intreccincantiereil fashion contest di Athison (brand di Manifattura di Domodossola) si è conclusa oggi, 12 ottobre, con la premiazione dei vincitori presso lo Spazio Lineapelle di Palazzo Gorani (Milano). “Siamo riusciti a organizzare il concorso anche in un periodo molto difficile – è il commento di Giuseppe Polli, presidente di Manifattura di Domodossola –. Hanno partecipato 80 ragazzi da più di 20 scuole: il nostro ringraziamento va a loro, che hanno elaborato progetti di ottima fattura pur in un anno di aperture a singhiozzo delle accademie”.

I vincitori

Vincitori della 7ma edizione, dunque, sono Stefano AvondoFabio Grandinetti Paise e Beniamino Mecca di ACME (Novara) per la categoria Interior Design. Maria Manrique e Daniela Perdomo di NABA (Milano) si sono aggiudicate il premio per la Calzatura. Ilaria Strozzi (Accademia di Belle Arti di Brera) ha vinto il contest per la gioielleria, mentre Giovanni Matola di IUAD – Accademia della Moda (Napoli) ha conquistato l’award per la categoria pelletteria.

Mercato e formazione

Proprio per la borsa disegnata da Matola (nella foto, a sinistra) l’azienda piemontese, dal 1913 leader della fornitura di semilavorati per la moda e dal 2017 sul mercato con un brand della pelletteria, ha fatto un passo in più. Verso il mercato. Il prototipo è stato industrializzato e prodotto con il marchio Athison. E ora sarà inserito in una capsule collection in distribuzione sul portale e-commerce Mirta.

Il valore dell’iniziativa

“Lineapelle è sempre lieta di ospitare la premiazione di Intreccincantiere – afferma Fulvia Bacchi, CEO dell’ente fieristico –. Consideriamo il premio un gesto di lungimiranza della famiglia Polli. Vanno sostenute le iniziative di contatto con le scuole e gli studenti”. Sulla stessa lunghezza d’onda è Tommaso Cancellara, direttore generale di Assocalzaturifici: “Con Confindustria Moda investiamo sempre più in questo tipo di iniziative – sono le sue parole –. La valorizzazione del made in Italy nel mondo passa anche dalla valorizzazione dei talenti e, quindi, del know-how”. Hanno partecipato alla cerimonia di premiazione anche Lara Magoni, assessore per la Regione Lombardia al Turismo, Marketing territoriale e Moda, e Domenico De Angelis, condirettore generale del Gruppo Banco BPM.

La solidarietà

La conclusione della manifestazione è anche un’occasione di solidarietà. Fino alle 18 di domani, mercoledì 13 ottobre, presso Palazzo Gorani si potranno acquistare le realizzazioni prodotte dai concorrenti delle passate edizioni di Intreccincantiere. I proventi saranno devoluti al progetto LEaTher’S Work della cooperativa sociale Il Girasole di Firenze. Questa dal 2011 si impegna nella formazione e nell’inserimento lavorativo nella pelletteria di persone con disabilità.