Giovane designer di Gattinara premiato per la sua sedia Drapery

Giovane designer di Gattinara premiato per la sua sedia Drapery

Giovane designer di Gattinara premiato per la sua sedia Drapery. Stefano Avondo, un giovane designer gattinarese di 20 anni, è stato premiato al concorso “Intreccincantiere”.

Avondo sta completando la laurea breve in Design all’Accademia Acme di Milano, nella sezione distaccata di Novara. Nello specifico, il corso seguito da Avondo tratta di progettazione artistica per l’impresa (Product design), legato alla produzione di oggetti di uso comune e non solo. «Questa attività – spiega il giovane – permette di entrare in contatto con diverse imprese». Tra queste c’è Athison, un marchio della società Manifattura di Domodossola spa di Villadossola, in provincia di Verbania, produttrice di stoffe e oggetti di fashion design di alto livello. Da sette anni questa azienda, fiore all’occhiello del Made in Italy, promuove lo sviluppo delle idee dei giovani creativi e allievi dei corsi di design e scuole d’arte di tutto il mondo, attraverso il contest internazionale “Intreccincantiere”.

La sedia “Drapery”

Avondo ha partecipato all’edizione 2021, insieme ad altri due studenti dell’Accademia Acme Novara, Beniamino Mecca e Fabio Grandinetti Parise. Insieme hanno progettato la sedia “Drapery” e la loro opera ha vinto nella categoria “Interior design”. Il loro progetto è stato selezionato da una giuria composta da Chiara Bottoni di MF Fashion, e dalla giornalista Paola Bulbarelli. Insieme a loro hanno votato Tommaso Cancellara di Assocalzaturifici, Martina Capriotti di mirta.com, Danny D’Alessandro (Assopellettieri), Stefano De Pascale (Federorafi), Giulia Garbi (conduttrice televisiva), Fabiana Giacomotti (docente di Scienze della Moda) e Eiko Koga (Ceo Mitsubishi Italia).

Esposta a palazzo Gorani”

L’opera è stata esposta nella prestigiosa sede dello spazio Lineapelle di Palazzo Gorani, a Milano in via Brisa, dove si è svolta la premiazione dei concorrenti giunti in finale, da parte della giuria composta da Fulvia Bacchi (amministratore delegato di Lineapelle), Giuseppe Polli (presidente di Manifattura di Domodossola), Lara Magoni (assessore del turismo, Marketing territoriale e Moda di Regione Lombardia) e Domenico De Angelis (condirettore generale del Gruppo Banco Bpm). Il premio appena ricevuto è un invito a fare ancora meglio e ha spronato Avondo e i suoi ragazzi ad approfondire gli studi nel loro settore. «Il prestigioso riconoscimento – commenta il giovane designer -, insieme ai discorsi pronunciati dai relatori, sono stati per noi una grande soddisfazione e uno stimolo determinante per completare il ciclo di studi ed entrare con entusiasmo nel meraviglioso settore del Design».